La Dermatologia negli animali da compagnia

Le problematiche riguardanti la cute ed il mantello di cane e gatto rappresentano, secondo alcune indagini, oltre il 60% dei motivi di consulto del medico veterinario.

Questi disturbi non di rado sono causa di una cattiva qualità di vita dei nostri animali, associandosi facilmente a cattivo odore, prurito più o meno intenso, “forfora” (desquamazione), perdita di pelo, lesioni cutanee ecc. Tutto questo è causa a sua volta di frustrazione da parte del proprietario
che vede star male il proprio “pet” spesso in maniera continuativa o ricorrente.

La Dermatologia veterinaria è una branca medica molto vasta e complessa, soprattutto perché la sintomatologia spesso si sovrappone a fronte di
diverse cause scatenanti:

– ipersensibilità ( da parassiti, alimentari, ambientali)
– infezioni batteriche o da lieviti
– micosi (“funghi”)
– malattie ormonali
– tumori cutanei
– malattie autoimmuni
– parassitosi…. queste sono solo alcune delle cause di problematiche dermatologiche, associandosi a loro volta a più sintomi, quali ad esempio:
– prurito (inteso come eccessivo grattamento, leccamento,
strofinamento, scuotimento, mordicchiamento)
– pelo diradato o mancante
– desquamazione
– arrossamento cutaneo (eritema)
– papule e pustole ( volgarmente “foruncoli”)
– croste
– noduli
– escoriazioni
– otiti (infiammazioni del condotto uditivo)
– pododermatiti (infiammazioni degli spazi interdigitali)

La visita specialistica dermatologica ha lo scopo di approcciare e gestire quelle condizioni cliniche complesse o cronico-recidivanti seguendo un
iter diagnostico mirato e basato sulla conoscenza approfondita della materia, al fine di evitare errori procedurali ed eseguire indagini specialistiche al momento opportuno per ottenere quanto prima una diagnosi e fornire l’approccio terapeutico più adeguato al caso.

La visita dermatologica specialistica si avvale di:

– Raccolta del segnalamento e dei dati clinici anamnestici

-Visita dermatologica completa: valutazione delle lesioni primarie e secondarie, esami microscopici del pelo, raschiati cutanei, scotch
test, esami citologici di lesioni o di materiale di diversa origine (noduli, papulo-pustole, citologia di superficie, tamponi auricolari)

– Esame otologico

– Esami colturali per dermatofiti ed esami batteriologici con antibiogramma

– Esami sierologici per la diagnosi di allergia ambientale (Dermatite atopica) e preparazione di vaccini per immunoterapia specifica

– Biopsie cutanee ed esami istologici con relativa interpretazione

– Esame citologico di neoformazioni cutanee

Ai proprietari ed al collega referente verrà inviato il referto medico ed esiti di eventuali ulteriori indagini.

 

Luca Luciani
Med.Veterinario
Dipl.Master II livello Dermatologia degli animali d’affezione

 

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email